Le spine in legno sono particolarmente adatte per assemblaggi ad angolo retto o a 45 gradi. Le spine sono particolarmente adatte per l’assemblaggio di pannelli in derivati del legno, specialmente di truciolati, dove viti e chiodi tengono male. Di norma sono scanalate, perchè tengono meglio la colla.

La difficoltà nell’inserire le spine sta nel posizionare i fori sui due pezzi, che devono essere perfettamente corrispondenti. Inserire dei chiodini per metà della loro lunghezza in uno dei pezzi di legno, spuntateli con le tenaglie e premere quindi i pezzi uno contro l’altro, in modo che i monconi dei chiodi vadano a segnare l’altro pezzo di legno.

Ora togli i chiodi e pratica i fori in corrispondenza dei marchi appena fatti. I fori praticati devono essere leggermente più lunghi della metà della spina che devi inserire, così da evitare che si formino interstizi tra i due pezzi, dopo l’assemblaggio. Fai una prova di assemblaggio senza colla, per controllare che le spine entrino bene e che l’incastro risulti corretto.

Ora prendi della colla vinilica e cospargi bene una spina. Versane un poco anche nel foro e inserisci la spina, aiutandoti con il martello. Ricorda che le spine necessarie sono almeno due e che l’assemblaggio deve essere lasciato asciugare. Ora per maggior sicurezza puoi anche inserire un chiodo oppure una vite per rafforzare l’unione.