Una delle cotture preferite dagli italiani, forse un po’ meno in estate, è proprio la cottura in forno. Ci capita di cuocere di tutto, dalle patate alla carne, pesce, pomodori e molto altro ancora, ma nonostante cerchiamo di non schizzare o far sporcare il forno con grasso o altro, volenti o nolenti, si sporcherà con il tempo e prima o poi, dobbiamo armarci di buona pazienza e quindi pulirlo, ma come?

Voi direte: in vendita ci sono tantissimi prodotti per la pulizia del forno… questo è vero, ma rimane il fatto che sono tutti prodotti chimici e poco salutari, che inalati per lungo tempo potrebbero portare a qualche problema che sia respiratorio o di altra natura, perciò perchè non creare in casa e con ingredienti naturali, dei prodotti per la pulizia da utilizzare in tutta sicurezza? Non è possibile? E invece si, possibilissimo, vi basterà utilizzare 4 elementi considerati gli assi della pulizia: aceto, bicarbonato, limone e sale.

Questi ingredienti in casa non mancano mai, anche perchè hanno davvero numerosi usi in cucina.

Ma andiamo a vedere come poter utilizzare questi ingredienti per pulire il nostro forno utilizzando alcune delle informazioni presenti in questa guida su come pulire il forno su Casalingaperfetta.com.

Bicarbonato e sale: prendete una tazza ( o un misurino ) e un contenitore nella quale andrete a mescolare gli ingredienti… pesate in parti uguali sia il bicarbonato che il sale, aggiungete un po’ d’acqua e mescolate fino a quando i due ingredienti non si siano mescolati ben bene e non si sia formata una cremina. Questa cremina la potete utilizzare per pulire i residui di cibo presenti all’interno del vostro forno, in quanto sia il sale che il bicarbonato hanno delle proprietà abrasive.

Con una spugnetta con parte ruvida ( quella per i piatti va benissimo ), applicate questa cremina con un panno umido su tutte le pareti del forno, strofinate bene affinchè tutti i residui vadano via, lasciate agire per almeno un ora, dopo di chè pulite il forno, vedrete che avrete un forno totalmente pulito e disinfettato.

Sale e aceto: create in parti uguali, uno spray di aceto e acqua, mettetelo all’interno di uno spruzzino, scaldate il forno a 180° e iniziate a spruzzare il forno gettando anche un po’ di sale ( tutto questo facendo attenzione a non bruciarvi e dopo aver spento il forno e averlo staccato dalla corrente ), lasciate agire e quando sarà freddo il forno, iniziate a pulirlo con un panno umido o con una spugna per i piatti, vedrete che tutta la sporcizia verrà via.

Limone e acqua: prendete dei limoni abbastanza grandi, spremeteli e aggiungete un pochino di acqua, mescolate e iniziate a spruzzare totalmente il forno. La rimanenza dei limoni, metteteli in un tegame da forno, riempitelo d’acqua e metteteci i residui del limone, infornate il tutto a 180° per 30 minuti, il vapore che emanerà l’acqua con il calore andrà a depositare il limone sulle pareti aiutandovi poi con la pulizia ( una volta che il forno si sarà freddato ).

Bicarbonato e acqua: semplicemente, va creata una pasta di acqua e bicarbonato, più bicarbonato che acqua, mescolate, passate sulla superficie da pulire, e con una spugna d’acciaio o con una spugna da cucina, raschiate via i residui dopo averlo fatto agire.

Ma se proprio volete un super smacchiatore, potete utilizzare questi 4 ingredienti insieme, quindi facendo sciogliere bicarbonato e sale, aggiungendoci un pochino di acqua, limone e aceto ( ma se aggiungete quest’ultimo, attenzione, che puzza terribilmente ), volendo renderlo più gradevole, potete metterci qualche goccia di olio essenziale.

Potete creare queste paste in quantità abbondanti e tenerle da parte, in bottiglie di vetro, per fare in modo che potrete utilizzarlo quando si presenta l’occasione, oppure potrete crearli ogni qual volta ne sarà necessario.