La tintarella è una passione che accomuna molte persone. Spesso, però, si può incorrere in danni alla pelle come l’invecchiamento cutaneo e le scottature. Più avanti, negli anni, a soffrirne sono così anche i tessuti della pelle. Segui queste semplici indicazioni per godere solo del meglio che ti offrono i raggi solari.

Nei primi giorni di esposizione, la pelle è molto delicata, quindi inizia col dosare il tempo di permanenza al sole, soprattutto se hai una carnagione molto chiara. Dopo aver scelto il solare adatto a te, non pensare di poter evitare qualsiasi danno, perché non funziona così. Durante le ore più calde l’esposizione è sconsigliata, perché il sole è più aggressivo e di conseguenza ci mette poco ad aggredire l’epidermide.

Ricorda che acqua, sabbia e neve riflettono i raggi, raddoppiandone la potenza: per questo è bene che applichi la protezione varie volte durante l’esposizione. Proteggi le labbra dalle rughe usando uno stick e gli occhi con occhiali da sole: più il sole è caldo, maggiore è il rischio per i tuoi occhi.

Fai attenzione a rossori e pruriti: sono dei segni da non sottovalutare. Non dimenticare di usare un doposole per rinfrescare la pelle e ammorbidirla (ciò serve anche per tenere lontano le rughe). Anche i capelli vanno protetti dall’azione devastante del sale, del vento e del sole che li inaridiscono: quindi usa un balsamo nutriente.