Sei un fanatico della natura? Ti piacerebbe produrre un vino tutto tuo ma non hai ancora creato il tuo vigneto? In questa guida ti mostrerò con semplici mosse come creare il tuo vigneto. Seguendo questi miei consigli otterrai un ottimo vigneto. A te la scelta della varietà dell’uva da piantare in base alle condizioni climatiche e della fertilità del tuo terreno.

La prima fase che devi eseguire per creare un vigneto è quella dell’aratura profonda del terreno, con la conseguente concimazione di fondo. L’aratura deve essere profonda dagli 80 a 100 cm. E’ molto importante che lasci un po’ a riposo il terreno prima di effettuare le operazioni di fresatura e di livellamento dello stesso. Se pensi di impiantare il vigneto in primavera l’operazione di aratura la devi fare almeno in estate dell’anno precedente.

La seconda fase che devi eseguire consiste nella messa a dimora delle piante d’uva. Devi squadrare il terreno e poi successivamente devi fare un foro nel terreno con una pala a una profondità di 30 cm. Inserisci nel foro la pianta e ricoprila di terra. Ricordati di lasciare tra una pianta e l’altra una distanza dai 100 ai 120 cm. Subito dopo aver piantato le viti ti conviene innaffiarle spesso per favorire la vegetazione della pianta.

La terza operazione che devi eseguire è la palificazione. Posiziona i pali di legno a una distanza di 5-6 metri. Ricordati di comprare dei pali di legno alti circa 250 cm e con una circonferenza di almeno 20 cm. Una volta che hai posizionato i pali puoi passare alla stesura dei cavi di acciaio. I cavi devono essere di 2,80 mm. Il vigneto è ora pronto per iniziare la sua attività vegetativa.