l girasole nei suoi fiori e steli contiene un colore naturale ovvero il giallo.Se estraiamo da questo fiore il colore, lo possiamo utilizzare per dipingere le pareti della stanza dei nostri figli, sicuri di non metterli a contatto con pitture nocive che emanano cattivi adori ed hanno una base acrilica che può provocare allergie.

Occorrono
50 Girasoli (fiori e steli)
Acqua 10 lt
Farina 500 gr.
Colla da parati 200 gr.
Olio di girasole 500 gr.
Pennello da parete (o rullo)

Per iniziare bisogna cogliere fiori e steli del girasole, tagliarli a pezzettini e metterli a macerare in una ciotola per almeno due giorni con l’aggiunta di un pò di olio di semi di girasole (generalmente usato per le fritture). Trascorsi i due giorni noteremo che il girasole ed i suoi steli avranno rilasciato un colore giallo intenso. A questo punto, travasiamo il contenuto della ciotola, lo mettiamo in un pentolino e lo facciamo bollire per circa venti minuti.

Una volta terminata la bollitura, il colore giallo sarà ancora intenso e cremoso e pronto ad essere usato. Per ottenere una pittura adatta ad una parete bisogna però aggiungere al colorante alcuni componenti per far in modo che aderiscano su di essa e soprattutto ad essiccazione avvenuta non rilascino polvere sul palmo della mano. Ecco i passi fondamentali da seguire per preparare il colorante al girasole.

Per diluire il colorante nelle proporzioni che ci occorrono per la tinteggiatura di una o più pareti è importante versarlo gradatamente in un recipiente di acqua per poter individuare la tonalità di colore che più ci soddisfa. A questo punto, dopo aver miscelato ed ottenuto il composto giusto usiamo della farina da cucina mescolando in continuazione per evitare la formazione di grumi.Infine,aggiungiamo un pò di colla da parati e di olio di girasole. Approfondimento Come costruire una lava lamp Con questi accorgimenti la pittura è pronta, aderirà bene alla parete ed assumerà le sembianze di stucco antico..